lunedì 8 settembre 2014

Lettera aperta ad un ciclista

Caro ciclista stronzo che passi col rosso proprio lì dove il rosso riguarda anche te, davanti alla FAO, perché c'è l'iconcina della bici sulla lanterna del semaforo perché sai che se ti spalmo per terra anche solo con la moto per principio è colpa mia, io non ti auguro di farti male, e neanche ti auguro che qualcuno ti rubi la bici, tanto poi la ricompri.
No, ti auguro di trovare il classico bambino che attraversa col rosso sfuggendo di mano alla madre proprio davanti alle stupide ruote della tua cazzo di bicicletta e di cacarti sotto mentre cerchi di evitarlo.
Così magari cominci a rispettarlo anche tu, il semaforo.

sabato 30 agosto 2014

A proposito di 80 euro

Cioè, a proposito del bonus che io tra l'altro non ho preso in quanto ricco, o almeno presunto tale, quattro mesi di palestra per mia figlia costano 340 euro, grazie.
Ovviamente io mi accontento di qualche passeggiata, molto più economica.

lunedì 18 agosto 2014

Politeismo

Festa del santo patrono; poi come non dare ragione ai riformati che ci accusano di aver fatto dei santi altrettante divinità?

sabato 9 agosto 2014

L'Italia che non cambia, e perché

Allora, la storia è questa. Il 22 maggio scorso la mia auto, regolarmente parcheggiata sotto casa nelle strisce blu riservate ai residenti, veniva coinvolta in uno spettacolare incidente.
Era metà mattina, ed io ero a dieci chilometri di distanza, in ufficio; tornato a casa l'ho trovata nelle condizioni della foto e con un biglietto dei Vigili Urbani - scusate, Polizia di Roma Capitale - che con gentile fermezza mi invitavano a presentare i documenti della vettura presso il loro comando.

giovedì 17 luglio 2014

Sciacquare i panni in Bisagno

Stamattina uno sparuto gruppo di grUllini esponeva davanti al colonnato del Pantheon un artigianale manifesto in difesa della Costituzione.
Notate qualcosa di strano? 
Evidentemente i loro biochip dovevano essere spenti, o forse avevano respirato troppe scie chimiche. Comunque, una buona urinoterapia e passa tutto

mercoledì 9 luglio 2014

Matura

Adesso abbiamo anche il timbro di garanzia dello Stato: non sei più una ragazzina, sei grande, sei pronta. E non importa se non è andata esattamente come volevi, perché questo esame di maturità è arrivato nel bel mezzo di una storia complicata che per adesso non racconteremo, e di cui parleremo con calma quando sarà arrivata alla fine.
Auguri e complimenti, figlia mia, e che presto ci siano altri traguardi da raggiungere: io ti amo esattamente come il giorno in cui ti misero tra le mia braccia, urlante e insanguinata, e accanto a me c'era anche la mamma che da troppo tempo è andata via.

giovedì 3 luglio 2014

Ritorno alla normalità

La settimana scorsa raccontavo del presidio della piazza del Pantheon da parte della Polizia di Roma Capitale, oggi sono fiero di riferirvi che la situazione, come le foto qui di seguito dimostrano, è perfettamente tornata allo status quo ante.

martedì 1 luglio 2014

Il tempo che non passa

Ricevo e volentieri pubblico

Autunno 2002
Vittoria Puccini e Alessandro Preziosi si sono conosciuti sul set di Elisa di Rivombrosa facendosi stimare dal pubblico per la loro recitazione e alla fine si sono innamorati anche nella vita reale. 

Autunno 2005. 
Alessandro Preziosi lascia Elisa di Rivombrosa II a metà, non apparendo più in nessun programma televisivo e facendosi riconoscere dal pubblico solo per i suoi flirt da ragazzino. Insieme a vittoria ha avuto una figlia, Elena, e solo quando si è separato da lei iniziò di nuovo a trovare lavoro. Riapparirà nel 2007 in tv con Un amore e una vendetta, insieme ad Anna Valle e Lorenzo Flaherty mentre lei è riuscita ad andare avanti.


Inverno 2013.
Marco Bocci appena tornato single dopo la relazione con Emma Marrone appare per 3 mesi nel programma Squadra Antimafia 5 in cui è l'unico protagonista. Nell'ultima puntata entra in scena un personaggio lasciato andare nella 4°serie che diventerà il protagonista nella 6°serie. 3 mesi di tour promozionale in cui si è dichiarato single, improvvisamente a Dicembre conosce Laura Chiatti, con la quale intraprende una relazione piena di incongruenze tra cui l'ultima di questi giorni: il loro matrimonio sarebbe spostato al 5 Luglio, quando ancora i settimanali scrivono il 4.
Della sua carriera non si sa più nulla, non appare più in nessun programma televisivo mentre lei in cantiere ha due lavori. Ma è davvero Laura Chiatti la donna con cui Marco Bocci doveva intraprendere una relazione, visto che non riesce ad andare avanti con la carriera neanche lei?

lunedì 30 giugno 2014

Lavori in corso


Bene, abbiamo trovato i soldi e si può fare, questo restauro della Fontana di Trevi. Ma proprio d'estate?

sabato 28 giugno 2014

Le pistole di giugno

Cento anni fa un signore grassoccio ed antipatico, mal considerato anche dai suoi stessi parenti, veniva ammazzato da un ragazzotto esagitato in un piccolo centro dei Balcani, mezzo slavo e mezzo turchesco.
Una microstoria, potrebbe sembrare, solo che la vittima portava il peso di una lunga serie di nomi, cognomi e titoli ed era l'erede presuntivo al trono di una delle più antiche case regnanti europee.
Tempo un mese, e dopo di lui cominciarono a morire come mosche parecchi milioni di persone, dalla Prussia Orientale alle Fiandre, dal Carso alla Mesopotamia (sì, allora si chiamava ancora così).

martedì 24 giugno 2014

Il controllo del territorio


Bene, oggi c'era un ufficiale della Polizia di Roma Capitale, davanti al Pantheon, e miracolosamente la piazza era sgombra da venditori ambulanti.

Però ogni medaglia ha il suo rovescio: cliccate su more e vedete cosa c'era, pochi metri più in là.





domenica 15 giugno 2014

Epocale? Forse che sì, forse che no

Allora, la Corte Costituzionale ha parlato, ed ha buttato la palla nel campo della politica. Con la signora Bernaroli ho scambiato qualche battuta che ho avuto il permesso di pubblicare qui.

Per prima cosa le ho fatto notare che forse non è stata una sentenza così coraggiosa ed ha replicato:
"Io credo che questa sia una pronuncia importante non solo per me, ma anche per il futuro delle coppie omosessuali".

Di matrimonio, però, non si parla.
"Vero, ma di unioni equivalenti sì, ed è la prima volta che vi è una sorta di 'ordine' a legiferare, seppure senza un termine vincolante"

Perché dovremmo rinunciare, tanto per dirne solo alcuni, a quello che hanno inglesi, francesi e tedeschi. O la mia è una posizione troppo ideologica?
"Io sono d'accordo con lei, ma ricordi che anche in UK fino a poco tempo fa il matrimonio si chiamava unione civile, anche se i contenuti erano i medesimi. Se intanto si facesse questo sarebbe già tantissimo, si passerebbe da 0 a 95, diciamo. Dopo sarebbe soltanto un problema terminologico, nei fatti se non nella sostanza e nell'ideologia. Da lì sarebbe facile in poco tempo convincere tutti che è solo una questione terminologica e prima o poi anche il nome diverrebbe uguale.
Io penso prima alla sostanza, che ad oggi è ferma al palo, e poi alla forma!"






































mercoledì 11 giugno 2014

Consultata la Consulta

In Italia è una causa pilota.
Un uomo sposato ha cambiato sesso e lo Stato pretende di annullare il suo matrimonio. Lei ha vinto in primo grado, ha perso in Appello e la Cassazione ha trasmesso gli atti alla Corte Costituzionale, la questione è stata discussa in questi giorni; a suo tempo ho intervistato la protagonista della vicenda, ripubblico l'intervista che torna di attualità.


Con Alessandra Bernaroli, bancaria, segretaria sindacale e sposata - così ancora si considera lei - con una donna prima del cambiamento di genere, quando era ancora Alessandro, abbiamo conversato per un'ora. Al di là della gradevole parlata della pianura a sud del Po, è stata una chiacchierata simpatica, franca e molto istruttiva.
Insomma, la signora Bernaroli, a' sensi della legge 164/1982, completa le procedure per il cambio di sesso, ma c'è un problema: è sposata con una donna, ed il Comune va in crisi; vanno in crisi,

venerdì 6 giugno 2014

lunedì 2 giugno 2014

2 Giugno


Hanno portato a casa le loro spoglie nelle bandiere, legate strette perché sembrassero intere: ma l'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali.
E allora, come la mettiamo, in questo anno che sarà il centenario della Grande Guerra?

lunedì 26 maggio 2014

Roma fa schifo

Qui accanto, in una splendida giornata di sole, la geometrica potenza dei venditori ambulanti abusivi davanti al Pantheon.
Egregio signor Sindaco, passi la spazzatura ammucchiata nelle strade, passino le buche nell'asfalto, passi il traffico assolutamente ingovernato, passi anche

domenica 25 maggio 2014

Happy towel day

Stavo per dimenticarlo.

Feste, farina e forca

Allora, io non so se in un sabato quasi estivo sia una buona idea chiudere un pezzo della strada dei negozi dell'EUR per far spazio all'esibizione di un pianista di strada che si definisce da solo "pianista fuori posto" e che ho visto anche sotto il porticato della galleria Colonna, per dire.

sabato 17 maggio 2014

La geografia è un'opinione

Allora, l'alaccia salata di Lampedusa è un presidio Slow Food e mi auguro che sia ottima, visto che ne ho comprato un barattolo pagandolo quasi a peso d'oro, ma qualcuno mi dovrebbe spiegare come mai è anche una specialità calabrese, grazie.

mercoledì 7 maggio 2014

La continuazione della politica con altri mezzi

Bene, ancora non si ferma la discussione sul culo della giornalista responsabile della comunicazione per la lista Tsipras postato per fare campagna elettorale.
Dai cachinni dei poco educati grUllini e dei pasdaran renziani siamo passati a pensose analisi politiche e sociologiche, tirando alla fine anche in ballo Berlusconi - e mi pare ovvio - che avrebbe espropriato la sinistra ed il femminismo della carica rivoluzionaria del nudo.

mercoledì 23 aprile 2014

Il controllo delle calorie e delle nascite

Piccolo centro del Meridione, ma proprio piccolo, meno di mille e cinquecento abitanti. In farmacia, anche qui, l'espositore dei preservativi, e vedo per la prima volta questi qui a destra (no, non è pubblicità, grazie). 
D'accordo, rispetto alla farmacia di Roma della quale sono cliente abituale mancano i gel che promettono meraviglie e gli anelli vibranti, ma davvero di questo tipo non conoscevo l'esistenza.
Rimango solo col farmacista, mi tiro il paro e lo sparo e alla fine faccio la domanda: ma di questi qui, quanti ne vendete? La seconda domanda avrebbe dovuto essere: fondente o al latte, ma la risposta me lo impedisce.
Insomma, il cioccolato non funziona, ma se ne vendono tanti alla menta ed alla fragola: gli abitanti, qui, alla linea ci tengono.

Insegnagli a pescare

Noi lo abbiamo sempre chiamato polpettone di tonno, o finto pesce: con pochi soldi ti riempi lo stomaco, tipica ricetta povera. Poi ho scoperto che lo fanno anche in Grecia: che dire, una faccia, una razza, e poi noi siamo meridionali, la Magna Grecia non è un'espressione geografica.
Allora, mezzo chilo di patate e 250 grammi di tonno sott'olio.
Lessate le patate fino a farle diventare molto morbide, e poi schiacciatele con un passapatate o con un passaverdure come se voleste preparare il purè.
Sgocciolate bene il tonno e, aiutandovi con un forchetta, fatelo a pezzetti prima di incorporarlo, lavorando di olio di gomito, nelle patate: non sarà una cosa breve, se credete potete aiutarvi con il robot da cucina, ma io cose del genere non le lascio avvicinare ai miei fornelli.

lunedì 21 aprile 2014

C'era una volta



"
Ma non è una favola: omaggio a Roma  nel giorno della sua nascita e al professor Carandini che la ha raccontata.

sabato 19 aprile 2014

E tu, e lei

Bene, sono passato ad una assicurazione auto on line, ed ho risparmiato più del cinquanta per cento rispetto a quella tradizionale di cui ero cliente da più di trenta anni.
A parte il fatto che adesso sono bombardato da una quantità di e-mail che mi propongono mirabolanti occasioni, questi signori mi mandano una comunicazione del seguente letterale tenore:

"Gentile Signore XXX XXXXXXXXXXXXXXX,

Ti inviamo l'appendice di variazione contrattuale con la quale le garanzie della sua polizza vengono aggiornate secondo le Tue richieste.

Ti ricordiamo che sul sito www.xxxxx.xx è a Tua disposizione un'Area Personale dove potrai gestire tutte le Tue pratiche (ad esempio, rinnovare la polizza o calcolare nuovi preventivi) nonché reperire la modulistica per ogni esigenza contrattuale ed accedere a tanti altri servizi utili. Per usufruire di tutti i servizi potrai registrarti comodamente dalla Home page del sito www.xxxxx.xx: per sapere come fare, vada alla sezione ''Servizi Online'', scelga ''Modulistica'' e consulti la guida ''Come accedere alla propria Area Personale''."

Cioè, affidarsi ad un software madrelingua inglese e tradurlo con i traduttori automatici non è una bella cosa, specie per un grande gruppo assicurativo che si vanta di essere tutto italiano.

giovedì 17 aprile 2014

Prima cambiarono il giudice

Ma è mai possibile che i magistrati del Tribunale di Sorveglianza siano riusciti a restar seri quando hanno deciso che sì, va bene un progetto di assistenza agli anziani per un signore che è ormai sull'ottantina?

lunedì 14 aprile 2014

Momenti di gorgonzola

C'è stata, e c'è ancora, una particolare infatuazione per il gorgonzola al cucchiaio, ovvero quello così morbido che non si può tagliare a fette, te lo porti a casa in una vaschetta di plastica e poi non sai neanche cosa fartene: andrebbe spalmato sul pane, meglio se tostato, e cosparso di miele, ma diventa una cosa complicata, giusto adatta per affascinare una gentile signora e poi col miele avanzato c'è sempre da divertirsi. 
Altrimenti ci si può sbizzarrire e farne un condimento per la pasta - se siamo di corsa - o per il riso, e questo prevede un impegno maggiore.

mercoledì 9 aprile 2014

L'ultimo stracchino

Cosa fareste se vi venisse comunicato un embargo sul pomodoro? Immagino che vi comincereste a spremere le meningi per trovare alternative rapide e semplici per condire la pasta.
Bene, ho fatto anch'io così, e allora possiamo provare a condire le farfalle con lo stracchino ed i piselli.
Io ho fatto così: un etto di stracchino ed una scatoletta di piselli da 200 grammi (140 sgocciolato), una noce di burro e via.

sabato 5 aprile 2014

Blowjob Act

No, non stiamo parlando di un progetto di depenalizzazione del sesso orale tra adulti consenzienti in uno degli Stati degli USA nei quali questo è ancora un reato ma del lavoro in Italia.
Lavoro che non c'è, non lo scopriamo adesso, e che non ci sarà; specie se questa cosa qui, della foto, prende piede. Nel senso: che razza di stage si può fare in un negozio che vende biancheria intima? 
E sempre a proposito di liberalizzazione del settore commercio, cliccate su "more" e fatevi due risate.

domenica 30 marzo 2014

Panico tra i berlusconiani

A causa dell'introduzione dell'ora legale.
Era una vecchia battuta di "Cuore", originariamente riferita ai socialisti, a dimostrazione che in questo Paese nulla si crea, nulla si distrugge, e tutto viene masticato, digerito e riciclato.
Siccome si tratta di un evento ricorrente e con scadenze ben precise, dall'ultimo fine settimana di marzo all'ultimo di ottobre, non riesco a digerire le reazioni, anche queste ben precise e prevedibili: da una parte le veline stile Minculpop che ci ricordano il risparmio di energia elettrica, dall'altra i pasdaran dei bioritmi che vedono anche in questo caso una specie di complotto di Big Pharma e dei più generici poteri forti.

sabato 22 marzo 2014

La bottarga è per sempre

Che fatica trovare sempre nuove variazioni sul tema del risottino del sabato sera. Stavolta ho provato con la bottarga, ed il risultato è stato approvato.
Dunque, premesso e ribadito che io mi rifiuto di fare il risotto al salto, ho messo in pentola una noce di burro ed un cucchiaio di olio e ho fatto diventare scuro uno spicchio di aglio. L'ho tolto ed ho fatto lungamente brasare  una cipolla, fin quasi a farla bruciacchiare, per dare un po' di colore al risotto. Ho detto quasi, quindi fate attenzione.

lunedì 17 marzo 2014

L'uomo ombra

Un Camilleri piccolo, prezioso ed ambizioso, alla caccia di un "colpevole" di sette secoli fa, un raffinato umanista e nello stesso tempo un assassino, ebreo ed omosessuale, convertito al cristianesimo ma sempre alla caccia del proprio particulare, e quindi tre volte discriminato, che ha attraversato l'amicizia dei potenti - papi, cardinali, nobili - e l'inimicizia di tutti, avanti e indietro lungo il continente, ed a sentirlo raccontare non si pensa che allora si andava a piedi o al massimo a cavallo, e tra la Germania e l'Italia quanto ci voleva?
E' anche un omaggio a quello che Camilleri considera un maestro, Leonardo Sciascia, che ci ricorda come le meraviglie italiane dell'arte e della cultura, sulle quali ancora campiamo di rendita, sono state fatte da uomini (donne meno, l'epoca era diversa) che non avevano solo virtù.
Insomma, uomini molto simili a noi.

lunedì 10 marzo 2014

A proposito di toppe e di buchi

Se ricordate, qualche giorno fa vi parlavo di una buca apertasi in via del Collegio Romano, in pieno centro, davanti all'ingresso del MIBAC.
Bene, la buca è stata riparata così: complimenti.

venerdì 7 marzo 2014

I racconti di Simferopoli

Oggi, sfrattando i disperati che chiedono la cura Stamina, davanti all'obelisco di Montecitorio hanno manifestato per l'Ucraina contro l'invasione russa. Purtroppo mancavano le Femen.
(A sinistra, scena quasi sadomaso, ragazza legata e tenuta per un guinzaglio da un tizio con la faccia coperta da una foto di Putin: cosa pericolosa, Palazzo Grazioli è qui ad un passo, hai visto mai).

giovedì 27 febbraio 2014

Vendo tutto e chiudo

Bene, il sindaco Marino (che sono sempre più fiero di non aver votato) avverte che da domenica chiude la città se non arrivano i soldi.
In che senso, scusi?
No, perché se significa non ritirare la spazzatura, non far circolare i mezzi di trasporto pubblico, non mandare la polizia municipale a regolare il traffico, non accendere l'illuminazione pubblica, bene, qui rischiamo di non accorgerci della differenza
.