domenica 30 marzo 2014

Panico tra i berlusconiani

A causa dell'introduzione dell'ora legale.
Era una vecchia battuta di "Cuore", originariamente riferita ai socialisti, a dimostrazione che in questo Paese nulla si crea, nulla si distrugge, e tutto viene masticato, digerito e riciclato.
Siccome si tratta di un evento ricorrente e con scadenze ben precise, dall'ultimo fine settimana di marzo all'ultimo di ottobre, non riesco a digerire le reazioni, anche queste ben precise e prevedibili: da una parte le veline stile Minculpop che ci ricordano il risparmio di energia elettrica, dall'altra i pasdaran dei bioritmi che vedono anche in questo caso una specie di complotto di Big Pharma e dei più generici poteri forti.

sabato 22 marzo 2014

La bottarga è per sempre

Che fatica trovare sempre nuove variazioni sul tema del risottino del sabato sera. Stavolta ho provato con la bottarga, ed il risultato è stato approvato.
Dunque, premesso e ribadito che io mi rifiuto di fare il risotto al salto, ho messo in pentola una noce di burro ed un cucchiaio di olio e ho fatto diventare scuro uno spicchio di aglio. L'ho tolto ed ho fatto lungamente brasare  una cipolla, fin quasi a farla bruciacchiare, per dare un po' di colore al risotto. Ho detto quasi, quindi fate attenzione.

lunedì 17 marzo 2014

L'uomo ombra

Un Camilleri piccolo, prezioso ed ambizioso, alla caccia di un "colpevole" di sette secoli fa, un raffinato umanista e nello stesso tempo un assassino, ebreo ed omosessuale, convertito al cristianesimo ma sempre alla caccia del proprio particulare, e quindi tre volte discriminato, che ha attraversato l'amicizia dei potenti - papi, cardinali, nobili - e l'inimicizia di tutti, avanti e indietro lungo il continente, ed a sentirlo raccontare non si pensa che allora si andava a piedi o al massimo a cavallo, e tra la Germania e l'Italia quanto ci voleva?
E' anche un omaggio a quello che Camilleri considera un maestro, Leonardo Sciascia, che ci ricorda come le meraviglie italiane dell'arte e della cultura, sulle quali ancora campiamo di rendita, sono state fatte da uomini (donne meno, l'epoca era diversa) che non avevano solo virtù.
Insomma, uomini molto simili a noi.

lunedì 10 marzo 2014

A proposito di toppe e di buchi

Se ricordate, qualche giorno fa vi parlavo di una buca apertasi in via del Collegio Romano, in pieno centro, davanti all'ingresso del MIBAC.
Bene, la buca è stata riparata così: complimenti.

venerdì 7 marzo 2014

I racconti di Simferopoli

Oggi, sfrattando i disperati che chiedono la cura Stamina, davanti all'obelisco di Montecitorio hanno manifestato per l'Ucraina contro l'invasione russa. Purtroppo mancavano le Femen.
(A sinistra, scena quasi sadomaso, ragazza legata e tenuta per un guinzaglio da un tizio con la faccia coperta da una foto di Putin: cosa pericolosa, Palazzo Grazioli è qui ad un passo, hai visto mai).